Le sorelle Soffici (Italian Edition) by Pierpaolo Vettori

By Pierpaolo Vettori

Veronica Soffici è una ragazza molto speciale, parla con gli scrittori defunti che popolano los angeles biblioteca di casa, mangia mele con i chiodi di garofano e sente di essere los angeles sola a difendere l. a. sorella Cecilia dai pericoli terreni e ultraterreni. los angeles sua è una famiglia di industriali los angeles cui fortuna è stata costruita sulla ricetta segreta di una marmellata diventata famosa in tutto il mondo. Ma i tempi cambiano e l’ombra del fallimento sembra incombente, mentre i primi scandali di Tangentopoli cominciano advert apparire nelle cronache. Un aiuto potrebbe arrivare da un ambiguo faccendiere, l’unico in grado di garantire una through d’uscita, ma sarà necessario sacrificare qualcuno. Giorno dopo giorno Veronica riporta nel suo diario ricordi, visioni, fantasie ma anche i mutamenti repentini che stravolgono l. a. regimen familiare, insieme al viavai di speculatori, portaborse e politici che stringono d’assedio i terreni intorno a Villa Soffici. Alla ragazza non resta che organizzare una forma di resistenza tutta sua e giocare l. a. crudele partita con il mondo. Poetico e affascinante, questo romanzo è un grido di battaglia a difesa dell’innocenza e della fantasia contro l’avanzare di una barbarie dell’anima che non concede prigionieri. Un’opera spiazzante, diversa, indimenticabile.

Show description

Prenditi cura di lei (Le tavole d'oro) (Italian Edition) by Kyung-Sook Shin,Vincenzo Mingiardi

By Kyung-Sook Shin,Vincenzo Mingiardi

Un pomeriggio qualsiasi in una stazione della metropolitana di un paese orientale, ma potrebbe essere ovunque, visto che los angeles scena è ovunque l. a. medesima: una grande ressa e los angeles gente che si urta senza nemmeno scambiarsi un cenno di scuse… Una coppia di anziani si precipita verso il treno appena arrivato. L’uomo, l. a. borsa della donna in mano, riesce a malapena a salire in carrozza. Non appena si volta, però, scopre con sgomento che i suoi occhi non vedono più l. a. camicetta celeste, l. a. giacca bianca e l. a. gonna beige a pieghe della moglie. Della donna non vi è più traccia. Sparita, letteralmente inghiottita dalla folla.

Così Park So-nyo, sixty nine anni, minuta, capelli argentati con permanente, scompare, senza denaro e senza documenti, nella sterminata marea umana della metropolitana di Seul. È arrivata nella grande città dal suo piccolo paese di campagna in keeping with il solito pellegrinaggio alle case dei figli, soprattutto a quelle del primogenito, appena diventato dirigente di un’impresa immobiliare, e della figlia che scrive romanzi che lei, Park So-nyo, provvede sempre puntualmente a farsi leggere.

Conosce los angeles metropoli. Tanti anni fa, quando il primogenito period ai primi passi della carriera e dormiva in ufficio, period rimasta addirittura da sola in città. Con amore materno, aveva dormito con lui in ufficio dividendosi un’unica coperta e, consistent with evitare che il figlio potesse ammalarsi, aveva scelto il lato in cui una corrente gelida spirava dalla finestra.

Ora, però, los angeles sua scomparsa è according to i figli non soltanto fonte di angoscia e di grave preoccupazione, ma anche di rimorsi e di sensi di colpa.

Park So-nyo non è più, infatti, l. a. stessa da qualche pace. Una volta, rientrando in campagna dalla città, l. a. giovane figlia scrittrice ha trovato los angeles casa materna nel più totale disordine. Tazze in bilico sull’orlo del lavello, il cesto degli stracci rovesciato sulla stuoia in soggiorno, le camicie del padre gettate alla rinfusa sul divano. E los angeles mamma che, seduta nel cortile, si stringeva los angeles testa con le mani, il respiro affannoso, il volto smarrito e disperato, le membra afflosciate, come se non riuscisse più a sopportare lo sforzo di contenere il dolore.

La verità è che Park So-nyo, l. a. donna che è sempre stata area of expertise, l. a. madre che non sa leggere ma non è mai stata turbata da nulla, los angeles figura familiare che è sempre stata dalla parte dei figli, che avessero torto o ragione, los angeles character che tutti potevano chiamare quando qualcosa li angosciava, ha bisogno in line with l. a. prima volta dei figli.

«Storia autentica, commovente» (Gary Shteyngart), Prenditi cura di lei ha conquistato il cuore dei lettori dei numerosi paesi in cui il libro è apparso, poiché «con los angeles sua impeccabile ed essenziale prosa ci mostra che cosa significa essere una famiglia e quale sia l. a. natura più profonda degli esseri umani» (Geraldine Brooks).

Show description

Ultima la luce (Italian Edition) by Gaia Manzini

By Gaia Manzini

Ivano è un uomo come tanti. according to tutta l. a. vita ha cercato di costruire los angeles sua felicità e ha sempre creduto di esserci riuscito. Il lavoro di ingegnere, una bella famiglia: un piccolo capolavoro di stabilità, proprio come le dighe che ha progettato in ogni parte del mondo. Finché Sofia, sua moglie, viene a mancare e lui si trova improvvisamente libero e solo, incapace di capire se esista ancora un Ivano senza Sofia.

Decide allora di partire in step with Santo Domingo, dove il fratello si è ritirato dopo anni di lavoro nella finanza. Lì incontra Liliana, una donna spontanea e fragile come una bambina, e se ne sente attratto. Sull'isola, però, Ivano intuisce che qualcosa non va: il fratello, con il quale ha sempre avuto un rapporto di grande complicità, si comporta in modo strano, sembra un altro. Riconsiderandoli a distanza, molti fatti e persone della sua vita gli appaiono diversi da quello che ha sempre creduto. Prima tra tutti sua moglie, un enigma affascinante e indisponente, nonostante quarant'anni di vita insieme. E poi l. a. figlia Anna, rimasta a Milano: reticente, ostile, asserragliata in una vita che il padre non ha mai compreso.

Quello che Ivano scoprirà riguardo al passato finirà consistent with rompere gli argini in cui l. a. sua esistenza è sempre scorsa tranquilla. Eppure, quando tutto è sul punto di crollare, si prospetta una seconda occasione, l. a. possibilità di un nuovo inizio.

Con una lingua duttile, devota all'incanto semplice e maestoso della realtà, una scrittura cellular in cui ci si immerge come nell'acqua – limpida, avvolgente, misteriosa –, Gaia Manzini racconta le illusioni intorno alle quali creiamo l. a. nostra felicità e dà voce a una generazione che negli anni del increase si è costruita un'idea luminosa di futuro a costo di rifiutare le proprie radici, lasciando dei conti in sospeso. Ma Ultima l. a. luce è anche los angeles storia di un pace di mezzo, dell'attesa di un nuovo ordine delle cose: una famiglia si è disgregata, una nuova famiglia sta consistent with nascere.

Il passato è alle spalle, davanti c'è solo l. a. luce.

Show description

Due cuori a Parigi (Italian Edition) by Caroline Vermalle,Monica Pesetti

By Caroline Vermalle,Monica Pesetti

“Avremo sempre Parigi,” cube Humphrey Bogart a Ingrid Bergman in "Casablanca".
È il fascino della capitale francese, con il suo eterno romanticismo. Ma essere all’altezza del mito non è facile.
È ciò che imparano, loro malgrado, Guillaume – guida turistica professionista e aspirante scrittore – e gli altri impiegati dell’agenzia di viaggi “I love Paris”, sull’orlo del fallimento. Il motivo? l. a. sindrome di Parigi, una sorta di depressione che colpisce i turisti stranieri quando si accorgono che l. a. città che avevano tanto idealizzato non corrisponde alle loro aspettative.
A tenere alto l’umore solo un gruppo ristretto di amici, tra cui los angeles ribelle ed eccentrica Edie.
Quando l. a. ragazza annuncia di volersi trasferire a brand new York, a Guillaume crolla il mondo addosso. Perché, dopo anni di innocente complicità, scopre di non poter vivere senza di lei, e non consistent with questioni di amicizia.
Ignara di tutto, Edie make a decision di tentare un’estrema mossa in step with salvare “I love Paris” prima della partenza: convincere una celebre blogger giapponese che Parigi ha davvero un cuore magico e pulsante, mettendo in scena in keeping with lei una vera e propria "Vie en rose". E, in line with romanzare los angeles realtà, quale complice migliore di Guillaume, l’aspirante scrittore?
Mentre l’impavido manipolo di amici trasforma l. a. città in un teatro a cielo aperto, Guillaume scoprirà che, così come un vecchio amico può ancora sorprenderci, anche Parigi ha sempre qualche asso nella manica. E tra catastrofi ed epifanie, separazioni e ricongiungimenti, troverà infine ciò che tanti hanno solo sognato: il cuore di Parigi.

Show description

Il più grande fiore del mondo (Feltrinelli Kids. Sbuk) by José Saramago,E. Ponzi,R. Desti

By José Saramago,E. Ponzi,R. Desti

Le storie according to l'infanzia devono essere scritte con parole molto semplici, perché i bambini sono ancora piccoli, e quindi conoscono poche parole e non amano usare quelle complicate. Magari sapessi scrivere storie così, ma non sono mai stato capace di imparare, e mi dispiace. E poi, bisogna saper scegliere le parole, occorre un certo non so ché in step with raccontare, una maniera molto diretta e molto chiara, una pazienza infinita. E a me manca quanto meno l. a. pazienza, cosa di cui chiedo scusa. Se avessi tutte queste qualità, potrei raccontare, nei particolari, una storia bellissima che un giorno ho inventato…José Saramago.

Show description

L'albero dei fiori viola (Italian Edition) by Sahar Delijani,F. Aceto

By Sahar Delijani,F. Aceto

Una vecchia casa con il portone azzurro, stretta tra i palazzi della moderna Teheran. E al centro del cortile, un magnifico albero di jacaranda. È qui, sotto un tripudio di fiori dalle mille sfumature di rosa e di viola, che si intrecciano le storie di Maman Zinat, Leila, Forugh, Dante, Sara e tanti altri. Membri della stessa famiglia perseguitata da un regime brutale. Voci di un paese esaltato dalla Rivoluzione e subito inghiottito dall'abisso della tirannia. l. a. giovane Azar, arrestata consistent with motivi politici, partorisce al cospetto della sua carceriera una bimba bellissima: Neda. Capace, con los angeles sua sola presenza, di ridare speranza anche a chi credeva di averla persa according to sempre. Maman Zinat aspetta che le sue figlie vengano rilasciate dal carcere e intanto cresce i tre nipotini, tessendo con silenziosa tenacia i sogni e le paure di tre generazioni. E consistent with due amanti – Leila e Ahmad – separati dalla Storia, altri due trovano il modo di tendersi finalmente los angeles mano. Nata nella prigione di Evin, a Teheran, Sahar Delijani mescola realtà e finzione in questo potente e ispirato primo romanzo. Che prende spunto dalle vicissitudini della sua famiglia according to disegnare il ritratto di un popolo affamato di libertà.

Show description

Un caffè amaro per il commissario Dupin (Italian Edition) by Jean-Luc Bannalec

By Jean-Luc Bannalec

Nella penisola di Guérande, affacciata sull'oceano, l'aria ha il sapore del sale. Perché quella è l. a. terra delle paludi saline, da cui viene estratto quello che gli abitanti del luogo chiamano "l'oro bianco", e che riempie talmente l'atmosfera - così si racconta - da causare perfino delle allucinazioni. Anche il commissario Dupin comincia a crederci quando, in una gita alle saline che doveva strapparlo in step with un po' alla noia burocratica del suo ufficio, si ritrova all'improvviso aggredito da uno sconosciuto. In realtà, Dupin aveva accettato di fare un salto nel "paese bianco" consistent with aiutare un'amica, l. a. giornalista Lilou Breval, che stava scrivendo un reportage sulle paludi saline. L'aggressore di Dupin si volatilizza in un attimo, ma pochi giorni dopo Breval stessa scompare, senza lasciare tracce. Dupin riesce a farsi assegnare il caso, ma dovrà indagare insieme a Rose - il commissario responsabile del dipartimento di Guérande. E non saranno rose e fiori. Tra conflitti di interesse, falsi alibi, testimoni misteriosi e inattendibili e un pizzico di leggende bretoni, anche questa indagine del commissario più amato in Germania vi terrà incollati alla sedia.

Show description

Il profeta muto (Biblioteca Adelphi) (Italian Edition) by Joseph Roth,L. Terreni

By Joseph Roth,L. Terreni

Joseph Roth definiva questo libro il suo «romanzo su Trockij». Ma Friedrich Kargan, il «profeta muto» che ne è il protagonista, ci appare piuttosto come una «vita parallela» a quella di Trockij, mentre se mai sarà Stalin, il suo nemico, a risaltare inconfondibilmente da queste pagine nella figura del rivoluzionario Savelli. Come il Franz Tunda di "Fuga senza fine", Kargan è innanzitutto un «senzapatria» in un mondo di persone che si illudono ancora di averla. Dopo aver percorso, «solitario e truce», le strade dei ricchi che lo umiliano, addestrato subito all’illegalità, spinto dal rancore, dalla voluttà della distruzione e dal desiderio di un Assoluto, Kargan si lancia in una sua guerra «contro los angeles società, contro le patrie, contro i poeti e i pittori che frequentano los angeles Sua casa,» – così scriverà alla amata Hilde – «contro los angeles cara famiglia, contro los angeles falsa autorità dei padri e los angeles falsa ubbidienza dei figli, contro il progresso e contro l. a. Sua emancipazione, insomma contro l. a. borghesia». Una story guerra aveva allora un nome: rivoluzione. Così Kargan seguirà il caucasiano Savelli, conoscerà los angeles lotta clandestina, los angeles deportazione in Siberia, infine los angeles presa del potere: e allora si scoprirà anche, come Trockij, grande stratega militare. Ma proprio quando sembra essere giunto a vedere il ‘trionfo della causa’, divenuto ormai uno di quei capi bolscevichi di cui i giornali occidentali pubblicano los angeles foto nella rubrica «i boia sanguinari», Kargan si ritrova spettatore di qualcosa che, ancora una volta, non gli appartiene. Sua non period los angeles «fede ottusa» degli asceti rivoluzionari; né aveva lottato perché il proletariato si trasformasse in «solido ceto medio»; né perché una torma di piccoli burocrati, dietro i quali si intravedono «gli occhi di ghiaccio e di tenebre» di Savelli-Stalin, pretendessero di costruire un «mondo nuovo» che period solo una variante più sottilmente orrida del mondo vecchio. E Kargan sa perfettamente che questo beffardo «mondo nuovo» non potrà che condannarlo. Le parole le hanno già pronte: «anarchico», «sentimentale ribelle», «intellettuale individualista». Ma, piuttosto che tornare all’Occidente che aveva sognato di distruggere, Kargan preferirà ritrovare l. a. Siberia dove già lo aveva relegato l. a. polizia zarista. In attesa, come Franz Tunda, di una nuova fuga.
Dopo aver pubblicato su una rivista, nel 1929, alcuni brani di questo romanzo, Roth confessava: «Temo che abbiano provocato soltanto confusione». E fino alla sua morte evitò di dare alle stampe il libro, che apparve postumo nel 1966. Oggi, di fronte a queste pagine, non si resta confusi ma, se mai, sbalorditi. Il vero «profeta muto» è stato Roth stesso: perché questo romanzo scritto ‘a caldo’ non solo coglie come mai prima il nesso inevitabile fra rivoluzione e disillusione, ma anticipa una sensibilità, una prospettiva di giudizio che solo oggi sembra essersi faticosamente formata. E questo si deve innanzitutto al perfetto istinto di narratore che Roth aveva. Così non conosceremo soltanto ‘le idee’ di Kargan, ma ogni suo trasalimento; sapremo che in lui los angeles parola «rivoluzione» si intreccia misteriosamente con l’immagine di una donna che si toglie un guanto (e tutto il romanzo, di fatto, può anche essere letto come una lacerante storia d’amore); ci apparirà del tutto naturale che Kargan e il suo grande amico, il rivoluzionario Berzejev, ritrovandosi fra l’una e l’altra delle loro avventure, si mettano a parlare di «cravatte, cappelli, giacche a doppio petto»; e infine sentiremo continuamente presente in queste pagine l’Europa disgregata dei socialdemocratici orrendamente patriottardi, dei funzionari che navigano sazi tra le rovine, degli intellettuali inconsistenti, delle ragazze illusoriamente emancipate, dei vecchi aristocratici sospesi sul vuoto. In mezzo a loro, Friedrich Kargan si muove davvero come «uno degli esperimenti che qua e là vengono fatti dalla natura prima che si decida a produrre una nuova specie».

Show description

I sette pazzi (Letture Einaudi Vol. 47) (Italian Edition) by Roberto Arlt,Jaime Riera Rehren

By Roberto Arlt,Jaime Riera Rehren

Lasciato dalla moglie, sull'orlo del carcere consistent with essersi appropriato di denaro dell'azienda in cui lavora, frustrato nelle proprie aspirazioni di geniale inventore, Erdosain entra in contatto con una strana setta dalle oscure e inquietanti mire politiche. In un cocktail ideologico che mette insieme disinvoltamente comunismo e fascismo, populismo e schiavismo, l. a. setta vuole dominare il mondo e consistent with autofinanziarsi cerca di organizzare il più grande bordello del Sudamerica. Dal canto suo, Erdosain, sempre più alla deriva esistenziale, viene coinvolto in un rapimento a scopo di estorsione. Con questo romanzo, considerato il suo capolavoro, il maestro di Onetti e di Sàbato riscrive Dostoevskij in chiave sudamericana, con l. a. follia, l'ironia e l. a. visionarietà di un grandissimo scrittore.

***

A proposito dei personaggi dei Sette pazzi si è parlato di «dandysmo lumpen» (David Viñas). l. a. definizione si attaglia perfettamente all'Astrologo, frutto emblematico di quella Buenos Aires che Arlt vede: luogo della giustapposizione e dell'incoerenza, in cui l'unica ribellione che vale è alla nice quella assoluta e, in quanto story, individuale, solitaria, esistenziale, disperata. Lo sa bene l'Astrologo, e lo cube natural il «romanzo dal doppio titolo» quando, con ironia definitiva, chiude I sette pazzi con Erdosain che cube sorridendo all'Astrologo: «Lo sa che lei assomiglia a Lenin?», e apre I lanciafiamme con l'Astrologo che mormora fra sé in risposta: «Sì... ma Lenin sapeva dove stava andando». Mentre lui naturalmente non ne ha alcuna proposal, come forse non ce l'ha nemmeno Dio. Nella Buenos Aires di Arlt è impossibile sapere dove si sta andando. È già fin troppo puntare sulla sovversione chiamando a raccolta tutte le speranze, tutti i sogni, «questo bisogno di meraviglie impossibili da soddisfare» che rendono freddamente rabbioso Erdosain.

Dalla prefazione di Ernesto Franco

Show description

La piramide del caffè (Scrittori italiani e stranieri) by Nicola Lecca

By Nicola Lecca

A diciotto anni, Imi ha finalmente realizzato il suo sogno di vivere a Londra. A bordo di un vecchio treno malandato ha lasciato l'orfanotrofio ungherese dove ha sempre vissuto e, nella metropoli inglese, si è impiegato in una caffetteria della catena right espresso. Il suo sguardo è puro, ingenuo e pieno di entusiasmo: come gli altri orfani del villaggio di Landor, anche lui non permette mai al passato di rattristarlo, né si preoccupa troppo di ciò che il futuro potrebbe riservargli. Ha imparato a vivere nel presente, a godersi ogni più piccola emozione e si impegna di giorno in giorno, con costanza, a preparare un cappuccino sempre più delizioso. Le tante e minuziose regole che disciplinano l. a. vita all'interno della caffetteria - riassunte nel Manuale del caffè cui i dirigenti della right espresso alludono con l. a. deferenza riservata ai testi sacri - gli sembrano scritte da mani light up capaci di individuare in anticipo l. a. soluzione a qualsiasi problema pur di garantire il completo benessere di impiegati e clienti. l. a. piramide gerarchica che ordina los angeles right espresso sembra a Imi assai più chiara e rassicurante del complesso reticolo di strade londinesi: che nascondono meraviglie, ma nelle quali è facile perdersi e disorientarsi. Dovrà passare molto pace prima che Imi - grazie al cinismo di un collega spagnolo e ai saggi consigli della sua spensierata padrona di casa Lynne - cominci a capire l. a. durezza di Londra e l'impietosa strategia delle regole riassunte nel Manuale del caffè . Tanto candore finirà in line with metterlo in pericolo: e sarà allora Morgan, il libraio iraniano dagli occhi profondi, a prendersi a cuore il destino di Imi - coinvolgendo nel suo audace progetto Margaret, vincitrice del premio Nobel consistent with los angeles letteratura: anziana e ormai stanca di tutto, ma ancora capace di appassionarsi alle piccole storie nascoste tra le pieghe della vita. Con l. a. scrittura ferma, cesellata e limpidissima che da sempre è l. a. cifra del suo stile, Nicola Lecca crea un'elegante fiaba contemporanea capace di affondare lo sguardo nei paradossi, nelle ipocrisie della società dei consumi e nell'affollata solitudine in cui ogni nostro bisogno ci consegna a una rete, appositamente tesa da altri according to trarne profitto. l. a. scelta di uno sguardo umile e "spoglio di tutto" come quello di un orfano pieno soltanto dei suoi desideri dà vita a pagine scintillanti, ironiche, capaci di illuminare los angeles complessità del mondo e di emozionarci profondamente.

Show description